venerdì, settembre 21, 2007

Consigli per il combattimento

Guida per newbie - post n.12

Superare con successo i primi dieci livelli su World of Warcraft è piuttosto semplice. Le prime missioni sembrano fatte apposta per invogliare a proseguire nel gioco senza troppi intoppi. La pacchia però non dura per sempre :)
Arriva il momento in cui è facile ritrovarsi morti ogni tre per due. Anche se la morte su WoW non comporta particolari penalità, non riuscire a completare le missioni e dovere perdere tanto tempo correndo dal cimitero al corpo, è poco divertente per tutti.

Ogni classe combatte a suo modo, usando i propri poteri e le proprie abilità. Non si possono quindi dare spiegazioni generali e valide per tutti sul combattimento. Esistono però alcuni semplici accorgimenti che possono migliorare di molto la situazione.

Non dimenticare di andare dal maestro (trainer) di classe. A ogni livello pari il trainer avrà qualcosa da insegnarvi. Se trascurate di andare ad aggiornare le vostre abilità prima o poi vi troverete nei pasticci, perché il vostro personaggio non avrà gli strumenti necessari a combattere contro mob di pari livello.
Quando imparate un nuovo potere, leggete per bene la descrizione, trascinate l'icona corrispondente nella barra delle abilità in modo da averla a portata di mano, e provatela in combattimento. Così potrete capire presto quali sono le abilità più efficaci per la vostra classe, e come usarle al meglio.

Combattere mob del livello giusto. Anche i mob, come i personaggi giocanti, hanno un livello. Lo potete vedere scritto sotto il loro ritratto quando ne prendete il target. Anche in questo caso, come per le professioni (e come per le quest nel vostro quest-log) il sistema dei colori vi aiuta a valutare la difficoltà della situazione.
Se il livello del mob è di colore grigio: è di livello troppo basso per voi, lo potete uccidere senza alcuna difficoltà (ma non prendete punti esperienza).
Se è verde: è di livello un po' più basso del vostro. Lo potete battere abbastanza facilmente (e velocemente).
Se è giallo: è di livello giusto per voi. Sarà un combattimento alla pari (e dovreste avere voi la meglio).
Se è arancione: è di livello un po' troppo alto rispetto al vostro. Il combattimento sarà molto impegnativo.
Se è rosso: il livello del mob è decisamente superiore al vostro. Ci potete anche provare ma sarà difficile riuscire a ucciderlo.
Se non vedete scritto il livello del mob, e al suo posto compare un teschio: girate alla larga, non è roba per voi.

Lo stesso sistema identico vale anche per i personaggi giocanti della fazione opposta.

Riguardo ai mob c'è un'altra cosa da verificare prima di ingaggiare il combattimento.
Se attorno al ritratto del mob compare il disegno di un drago dorato (vedi immagine), significa che si tratta di un mob elite, molto più forte del normale.
Di solito i mob di tipo elite devono essere affrontati da due o più giocatori, ed è quindi piuttosto difficile riuscire a batterli se si è da soli (a meno che, ovviamente, il loro livello non sia inferiore al vostro).

Se invece attorno al ritratto del mob, vedete una cornice simile a quella dei mob elite, ma di colore argento, allora siete davanti a un mob raro. Questi mob non sono più forti del normale, ma hanno un bottino migliorato. Quindi se ne incontrate uno, è possibile che ucciderlo vi frutti qualche oggetto interessante.


Cercare di attirare un mob alla volta. Prima di lanciarvi in combattimento osservate la situazione. Spesso i mob sono posizionati vicini tra di loro. Alcuni stanno fermi al loro posto, altri si muovono in un'area circoscritta, altri ancora passeggiano in lungo e in largo (in questo caso vengono chiamati patrol, ronde).
Se ne vedete due o tre fermi e vicini tra loro, lasciate perdere, molto probabilmente se cercate di attirarne uno, verranno tutti assieme. Puntate su quelli isolati, oppure su quelli che si muovono, attirandoli quando sono un po' più lontano dagli altri. Verificate se ci sono ronde e qual è il loro percorso, in modo da evitare che vi sorprendano mentre avete già ingaggiato il combattimento con un altro mob.
Utilizzate sempre le abilità a distanza per attirare il mob vicino a voi. Se la vostra è una classe magica, state alla massima distanza e usate una delle vostre magie per attirare il mob. Se siete hunter, usate l'arco. Anche i guerrieri possono usare un arco (non vi serve per danneggiare il mob, ma solo per attirare la sua attenzione con il primo colpo in modo da farlo correre verso di voi). I rogue possono usare i pugnali da lancio (throwing weapon). Il paladino non ha abilità che gli consentano di attirare mob a distanza, a meno che non si tratti di demoni o non-morti (in questo caso può utilizzare exorcism). Dovrà quindi arrangiarsi come può, avvicinandosi con cautela al mob per cercare di attirare la sua attenzione.


Muoversi con cautela. Se per spostarvi da un'area a un'altra seguite strade e sentieri è più difficile che incontriate creature ostili.
Se dovete esplorare una caverna andateci con i piedi di piombo, fate attenzione ai mob nascosti dietro le curve e alle ronde. Quando avete finito e dovete uscire, ricordate che molto probabilmente i mob che avete ucciso per farvi strada, saranno tornati al loro posto.
Se mentre combattete vedere avvicinarsi una ronda, potete camminare all'indietro. Prima di farlo però ruotate la telecamera in modo da verificare che ci sia spazio libero alle vostre spalle.

Recuperare vita e mana tra un combattimento e l'altro. Se siete feriti, o il vostro mana non è pieno, non ingaggiate un altro combattimento. I punti ferita e il mana si rigenerano da soli, lentamente. Potete affrettare il recupero se usate le bende o alcuni tipi di cibo (per i punti ferita) e bevande (per il mana). Cibo e bevande li trovate nei bottini dei mob, oppure potete comprarli nelle locande. A bassi livelli il recupero del mana e della vita avviene abbastanza velocemente, ma quando salite di livello vi servirà sempre avere qualcosa da mangiare e da bere nello zaino.

Guardare la propria barra della vita e del mana. Per valutare la situazione durante il combattimento buttate sempre un occhio ai vostri punti ferita: se il mob vi sta danneggiando molto più di quanto voi non stiate danneggiando lui, allora le cose non stanno andando per il verso giusto. O state sbagliando, o quel mob è troppo forte per voi.
Lo stesso vale per la barra del mana (se le vostra classe ne fa uso): se state finendo il mana e il mob è ancora ben lontano dal morire, dovete fare qualcosa. O recuperate mana in qualche modo (per esempio bevendo una pozione), o usate al meglio quel po' che vi è rimasto. La vita e il mana sono gli indicatori migliori per capire se un combattimento sta andando male, prima che sia troppo tardi.

Imparare l'arte della fuga. E' inevitabile che a volte le cose vadano storte. Perché avete ingaggiato un mob troppo forte, perché invece di attirarne uno solo ve ne trovate due o tre addosso, perché una patrol vi ha preso alla sprovvista. In questi casi in genere scappare è una buona idea. Non bisogna però optare per la fuga all'ultimo momento: valutate velocemente la situazione e decidete. Se iniziate a scappare quando siete molto feriti potrebbe essere troppo tardi.
Mentre fuggite state attenti a non andare verso altri mob, e a non prendere strade senza uscita (per esempio non correte verso una montagna o altri ostacoli). Se ci sono laghi o fiumi buttatevi dentro: difficilmente un mob terrestre vi seguirà (solo alcuni tipi di mob lo fanno). Mentre scappate i mob continueranno a seguirvi e a colpirvi. E' anche molto probabile che vi rallentino: infatti ogni volta che prendete un colpo alle spalle c'è la probabilità di venire rallentati (ve ne accorgete perché vi compaiono stelline sulla testa). Continuate comunque a camminare, e prima o poi il mob smetterà di inseguirvi.
Durante la fuga, a seconda della vostra classe, ci sono cose che potete fare: girarvi e colpire il mob con qualche abilità istantanea che paralizzi o rallenti. Un prete può, senza smettere di correre, usare lo scudo, e/o il fear. Lo shamano può buttare a terra l'earthbind totem. Il paladino ha lo scudo che lo rende immune a qualsiasi danno. Insomma pensate alle vostre abilità e vedete se ce n'è qualcuna che può aiutarvi nella fuga.

Conoscere le proprie abilità. Quasi tutte le abilità specifiche di ogni classe hanno la loro utilità, anche quelle che a un primo sguardo sembrano strane e poco utili. Alcune le userete più spesso, altre solo in particolari circostanze.
Se utilizzate prevalentemente la magia, cercate di capire quali sono le magie che hanno un miglior rapporto tra danno inflitto e consumo di mana, e preferitele. Essere efficienti nel consumo del mana è fondamentale: un caster senza mana, è un caster morto.
Se la vostra classe ha magie di cura, usatele. E non aspettate l'ultimo momento per farlo. Le cure fanno parte integrante dello stile di combattimento, non sono abilità di emergenza da usare solo in fin di vita.
Se avete magie o abilità che infliggono danni a tempo, usatele all'inizio del combattimento, o comunque prima possibile, in modo che possano fare tutto il loro effetto.
Tutte le abilità hanno un "tempo di ricarica" (cooldown). Nella maggioranza dei casi si tratta di un tempo brevissimo: circa 0,8 secondi. In pratica significa che potete ripetere l'esecuzione di quella abilità senza dovere attendere. Altre abilità invece hanno cooldown più lunghi, da un paio di secondi, fino a diversi minuti o addirittura un'ora. Le abilità con cooldown molto lunghi di solito sono abilità particolarmente potenti. E' quindi importante tenere conto del tempo di attesa e utilizzare le abilità con cooldown lunghi solo quando ce n'è effettivamente la necessità. Un esempio tipico è lo scudo del paladino (divine protection): ha cinque minuti di cooldown. Un paladino può (e deve) curarsi durante il combattimento e userà lo scudo solo se ha finito il mana (può usare le bende mentre lo scudo è attivo), se ha troppi mob addosso e ha bisogno di curarsi senza interruzioni, se sta scappando in fin di vita... mentre al contrario è sbagliato non curarsi e usare lo scudo quando si è ancora a pieno mana ma si sta per morire. Questo significa sprecare le proprie potenzialità.

Conoscere il nemico. Su world of warcraft si incontrano diversi tipi di mob, con abilità e stili di combattimento diversi. Capire quali sono le abilità principali del mob, aiuta a capire come combatterlo.
Qualche breve indicazione in merito: i mob che usano prevalentemente la magia, solitamente sono molto sensibili ai danni ma possono farvi molto male in poco tempo. Contro di loro è meglio cercare di fare danni più velocemente possibile.
Viceversa contro mob più resistenti, con molti punti ferita e/o molto protetti contro i colpi fisici, il combattimento tende a diventare più lungo e occorre quindi resistere (curandosi o usando abilità protettive), e tirare a fare un danno costante.
Se vi trovate di fronte a un mob armato di arco andategli vicino: così sarà costretto a usare un'arma da mischia e vi farà meno male.
Contro i mob che usano magia - soprattutto se con la magia possono curarsi - sono fondamentali le abilità che interrompono il lancio della magia. Tutte le abilità che stordiscono (stun) o che fanno fuggire (vari tipi di fear), interrompono le magie. Lo stesso effetto lo ottengono earthshock dello shamano, counterspell del mago, kick del rogue, pummel e shield bash del guerriero, silence del prete (talento del ramo shadow). Per vedere quando il mob sta lanciando una magia (e di quale magia si tratta) potete attivare l'opzione: "show enemy cast bar" dal pannello di controllo "interface" (per raggiungerlo basta premere il tasto esc ). In questo modo sotto il ritratto del mob, comparirà la barra di lancio della magia, e saprete così quando usare l'interruzione.

P.S. Solo per Hunter: tenete il vostro pet in modalità "passiva" o al massimo "difensiva", mai in modalità "aggressiva", altrimenti se ne andrà in giro ad attaccare qualsiasi mob nelle vicinanze anche quando non lo volete.

24 commenti:

Anonimo ha detto...

complimenti al post ke avete lasciato e davvero molto interessante.....dice molte cose utili
spero ke lo leggono in molti =D

Myra ha detto...

grazie!
e buon gioco :)

Anonimo ha detto...

vorrei sapere come deve fare un povero giocatore se vuole attirare i mob essendo un paladino. se potrai rispondermi te ne sarò grato



GRAZIE & COMPLIMENTI!!!!!!!

Myra ha detto...

C'è scritto nel post. Forse ti è sfuggito.
Se il mob è demone o non morto puoi attirarlo usando exorcism.
In tutti gli altri casi niente, il paladino è l'unica classe che di base non ha abilità a distanza. Quindi ti tocca muoverti, avvicinandoti piano piano al mob che vuoi attirare, ma se ce ne sono altri vicini capita spesso che vengano anche loro. Però il paladino è una classe che ha molte risorse, se giochi per bene riesci a reggere anche due o tre mob per volta se sono dell tuo livello o meglio ancora di uno o due livelli inferiori.

Ciao :)

Anonimo ha detto...

Ciao e complimenti per la guida, volevo farti una domanda, anche se la risposta sono sicuro di averla già letta da qualche parte, ma non trovo più la sezione!!!

Fino a quanti livelli inferiori ti danno exp. i mob?

E una cosa che muta a livelli più avanzati?

Attendo fiducioso una tua risposta e con l'occasione ti ringrazio anticipatamente.

Lorenzo.

Myra ha detto...

@Lorenzo
Di preciso non lo so. Mi pare siano 8-10 livelli circa. Te ne accorgi quando li prendi in target: se il numero del livello del mob ti appare in grigio significa che è troppo basso e non ti darà esperienza. Ma non ho mai fatto caso di preciso quanti sono livelli di differenza.
Ciao :)

Bossolo ha detto...

8 livelli piu bassi!!

Myra ha detto...

Tnx Bossolo :)

Volkain ha detto...

Dipende non sono sempre 8 lvl

Ad esempio fino al 20 lvl bastano 5 lvl di differenza al 69 sono 10
la cosa + furba che 1 puo' fare e' guardare il numero del lvl come ha detto myra ... se e' grigio lasciatelo in pace non ne vale la pena ^^

Volkain ha detto...

Ah ultima cosa x il paladino ci sono ancora 3 modi x pullare oltre il BODY PULL (ovvero pullare con il proprio pg)ma si parla di lvl + avanti ...
1 - il piu' classico fatevi ingegneria di professione e potete usare le bombe x pullare

2 - che nel ramo HOLY di specializzazione al 31 lvl un incantesimo che si puo' lanciare a distanza anche sui nemici , ma arrivare a quel punto nel ramo HOLY vuol dire che avete gia' deciso di fare Healer xke' avete usato + del 50% dei vostri talenti nel ramo di cura

3 - C'e al 41 punti del ramo PROTECTION ( quindi x i tankadin cioe' i paladini che decidono di fare i TANK [chiamato da me e i miei amici + simpaticamente meatwall ^^] ) la possibilita di lanciare lo scudo

ri peto le ultime 2 se ne parla ad alti lvl e fare una professione solo x poter pullare e' abbastanza stupido cmq non ti preoccupare il paladino e' una classe che se la cava molto bene e imparando le abilita' non avrai problemi coi mob ... anzi + probabile che ti butterai in mezzo di tua volonta' ^^

detto questo (questa la capiscono solo chi ha gia' giocato )mi Bollo e heartstone ^^

Yndi ha detto...

Aggiungerei una cosa per i paladini blood elf: se si trovano di fronte un avversario munito di mana possono fargli Mana Tap per attirarli!

Ciau^^

Anonimo ha detto...

il consiglio per gli hunter vale anche per i minion dei lock ;)

Anonimo ha detto...

col lock io mandavo il void e lo facevo aggrare anke da 6-7 mob x volta...poi andavo giù d ealth funnel x curare il void , piazzavo un po' d curse sui mob k lo aggravano e c facevo rain of fire...in questo modo ne tiravo giù anke 6 o 7 del mio liv e non si hanno neanke problemi a tirare giù mob di liv + alto(io expavo contro mob rossi)

Myra ha detto...

Il prossimo commento con tutte quelle k + - x giuro che non lo pubblico :P

Su su, un piccolo sforzo a usare la lingua italiana :)

Anonimo ha detto...

dai, io mi ci sono impegnato eh, bisogna ammetterlo... ;D


--noone

Myra ha detto...

Vero :D

Fester ha detto...

per i PALLY consiglio di usare le palle di neve mi raccomando fatene una bella scorta...ma grande è XD

Myra ha detto...

O_O

Anonimo ha detto...

HAHAHAHAHAHA, bellissimo consiglio
xD

direi molto fantasioso


--noone

Anonimo ha detto...

Scusa: mi diresti come fare combo col mio rogue?

Myra ha detto...

Fare "combo" è un modo di dire. Significa mettere a segno una serie di colpi del rogue uno di seguito all'altro, in una sequenza ben precisa, in modo da bloccare l'avversario e fargli più danni nel minor tempo possibile.

Anonimo ha detto...

si, non e' proprio un modo di dire...
i danni del rogue si basano sulle
combo...ci sono abilita' normali e
colpi finali.

le normali accumulano punti combo,
appunto, e la potenza dell'effetto e'
direttamente proporsionale ai punti
che hai sul mob.


--noone

il pazzoide ha detto...

raga a me è sbucato la barra dei attacchi proprio davanti al pg nn riesco a vedere niente....x ki ne sa di wow (the lich king) mi potrebbe dire kome toglierlo vi prego ditemelo

il pazzoide ha detto...

raga a me è sbucato la barra dei attacchi proprio davanti al pg nn riesco a vedere niente....x ki ne sa di wow (the lich king) mi potrebbe dire kome toglierlo vi prego ditemelo

 

Design By:
SkinCorner